Il Sindaco di Comignago: fuochi artificiali per Belen e De Martino

Il Sindaco di Comignago: fuochi artificiali per Belen e De Martino

belen-rodriguez-stefano-de-martino-facebook-ponza-645Ora che tutto è stato reso ufficiale e definitivo con la diffusione delle pubblicazioni di matrimonio su facebook, non ci sono più dubbi: Belen Rodriguez e Stefano de Martino si sposeranno il 20 settembre (giorno del 29esimo compleanno dell’argentina) nel Comune novarese di Comignago. I preparativi fervono e proseguono nel tentativo di mantenere una certa riservatezza, mentre le orecchie e gli occhi di tutti sono rivolti su qualsiasi dettaglio che possa fare sempre più notizia circa quello che è considerato l’evento più atteso dell’anno.

Questa volta è il Sindaco di Comignago, Piero David, a rilasciare alcune dichiarazioni a La Stampa, lasciando trapelare qualche particolare in più sulla cerimonia: “In questi giorni sono stato contattato da diverse testate nazionali e locali, con tanto di intervista tv. Sembra che non si parli d’altro in Italia. Ma i nostri problemi sono altri. Martedì sera c’è stato il Consiglio comunale, con l’approvazione del bilancio e la definizione della tariffa della Tares. Mi spiace deludere chi ama il gossip, ma non abbiamo parlato delle nozze dell’anno. Sicuramente per un Comune di 1.200 persone, balzato agli onori della cronaca solo in occasione della realizzazione della tratta ferroviaria Arona – Santhià, ai primi del ’900, è qualcosa di notevole. Quanto al fatto che sarà l’unica cosa di cui resterà traccia nel secolo venturo, sono punti di vista. Continuo a ribadire che si tratta di una cerimonia privata, che si terrà in una proprietà privata e che non mi è arrivato nessun invito“.

stefano-de-martino-belen-rodriguez-incidente-in-moto

Non possiamo che essere d’accordo con il Primo Cittadino comignaghese sul fatto che in Italia le nozze Rodriguez-De Martino sembrano tristemente tenere banco, eppure Piero David non se l’è sentita di negare ai futuri novelli sposi i fuochi artificiali, autorizzandone in via del tutto eccezionale l’esplosione dopo la mezzanotte, nonostante sia vietato dal regolamento comunale.

Tuttavia, come già sappiamo, non sarà il Parroco di Comignago, Don Benigno Sulis, a celebrare la sacra unione, bensì il padre spirituale della coppia: “Non sarà il nostro parroco a officiare le nozze, ma un sacerdote scelto dalla coppia. Don Benigno Sulis è stato contattato perché dovrà portare i registri, visto che si tratta di un matrimonio religioso. Come Comune non ci guadagneremo niente e di certo non sarà facile gestire l’assalto mediatico nel giorno delle nozze. Magari ci attiveremo con la Pro Loco per organizzare una grigliata a beneficio dei giornalisti che presidieranno la zona. Potrebbe essere un’idea per avere qualche introito per le manifestazioni che annualmente organizziamo per residenti e turisti“.

Stia tranquillo Sindaco di Comignago, siamo certi che nelle prossime settimane il suo sarà il Comune d’Italia più chiacchierato!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Iscriviti alla newsletter!