Enrique Iglesias: “Con Anna Kournikova facciamo sesso ogni giorno”

Enrique Iglesias: “Con Anna Kournikova facciamo sesso ogni giorno”

Il settimanale Grazia è riuscita a intervistare uno dei cantanti più amati dalle giovanissime, ovvero Enrique Iglesias, in uscita con il nuovo album “Sex and Love. Nell’intervista, ovviamente, c’è stato anche modo si parlare della relazione, che ormai ha superato il dodicesimo anno,  tra il cantante spagnolo e la tennista Anna Kournikova.

Enrique Iglesias: "Con Anna Kurnikova facciamo sesso ogni giorno"

Nel lavoro come nella vita Enrique non si sente mai arrivato: “Come cantante, penso sempre di poter migliorare, la passione è il motore che mi porta a fare tour in giro per il mondo. Come uomo, sarebbe bello avere un figlio…“.

Sarà per questo che, come lui stesso ammette, la sua attività sessuale è davvero frenetica: “Dipende, a volte anche tutti i giorni“.

Con la sua Anna, Enrique non disdegna nessuna posizione: “Mi piacciono tutte, anche se non conosco il Kamasutra! E comunque, se ne avessi di preferite, non mi metterei certo a spiegarle“.

La sua vita, come il suo disco, è ben in equilibrio tra sesso e amore: “In equilibrio tra le due, però a volte ho bisogno più di sesso… Alcuni diranno che il sesso è migliore quando c’è di mezzo il sentimento, io non sono necessariamente d’accordo“.

Enrique Iglesias: "Con Anna Kurnikova facciamo sesso ogni giorno"

Il 39enne ha le idee chiare a riguardo, anche se la seguente affermazione lascia molti punti di domanda sulla natura del rapporto con Anna Kournikova: “No, perché capisce le dinamiche del mondo dello spettacolo, conosce la passione che mi spinge e mi ha sempre sostenuto al cento per cento“.

La Kournikova, infatti, deve sopportare anche le follie delle fan di tutto il mondo, che pur d’incontrare Enrique Iglesias sono disposte a qualsiasi cosa: “Dieci giorni fa una belga di 23 anni si è tuffata nell’oceano e ha nuotato per un chilometro attraverso la baia di Miami per arrivare nella spiaggia privata di casa mia. Gli agenti della sicurezza l’hanno bloccata e mi hanno chiamato. Io non ho sporto denuncia: mi sembrava così fragile, era avvolta da una coperta e tremava. Mi ha spezzato il cuore. Così sono rientrato in casa e le ho portato dei vestiti di Anna per coprirsi. Poi, abbiamo parlato e lei era al settimo cielo. È tornata in Belgio felice“.

Avrà anche lei le sue passioni comunque, no?!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Iscriviti alla newsletter!