Francesco Renga: “Senza Ambra Angiolini e i nostri figli morirei”

Francesco Renga: “Senza Ambra Angiolini e i nostri figli morirei”

Messa una pietra sopra la mancata vittoria all’ultimo Festival di Sanremo 2014, che ha premiato invece Arisa con “Controvento”, il cantante Francesco Renga fa chiarezza una volta e per tutte circa il suo amore per la compagna Ambra Angiolini, allontanando (si spera definitivamente) le voci di separazione nella coppia.

Francesco Renga: "Senza Ambra Angiolini e i nostri figli morirei"

L’occasione è un’intervista al settimanale Di Tutto, al quale Francesco Renga ha confessato i suoi sentimenti per la propria famiglia: “I miei figli Jolanda e Leonardo hanno voluto stare in piedi a guardare papà in tv e io non vedo l’ora di tornare a casa. Loro sono il mio tesoro. Senza Ambra e i bambini morirei. Pensi che quando sono in tour faccio centinaia di chilometri pur di tornare a dormire nel mio letto. Adoro i miei piccoli. Sono un perfetto ‘family man’, pantofolaio al punto giusto. Ai miei figli racconto una favola, controllo che si siano lavati i denti, che abbiano recitato la preghierina. E dopo il bacino della buonanotte vado a vedere se si sono addormentati. Poi, io mi rilasso con mamma Ambra“.

Francesco Renga Senza Ambra Angiolini e i nostri figli morirei_

Francesco Renga è ancora innamoratissimo della sua Ambra Angiolini: “La mia soddisfazione è la felicità dei miei figli e della mia compagna. La mia idea dell’amore è lavoro, sacrificio e responsabilità che devi portare avanti. Quando hai dei figli non sei più la coppietta che si prende e si lascia, ma qualcosa di più grande, un valore assoluto da preservare. E la bellezza talvolta destabilizza anche questo genere di cose. Ambra, in generale, è più coraggiosa di me, più vagabonda. Io ho bisogno di punti di riferimento. Non ci importa quel che dice la gente. Noi ci conosciamo bene. Io sono un uomo inquieto e teso. Sempre per aria, ma anelo alla concretezza che invece lei ha. Fra me e lei c’è questa differenza sostanziale, quella che ci fa litigare un giorno sì e uno no. Il che è anche divertente. Non aspiro alla perfezione. Mi spaventa quando sembra tutto a posto. Invece l’idea che questo rapporto sia ancora così sanguigno dopo tanti anni, con momenti bassissimi e poi altissimi, rassicura. Pensi che puoi migliorare e tutto sia sempre aperto. Ambra mi piace anche quando la odio, tra virgolette. Io tendo a spegnermi quando sono comodo. A eclissarmi. Lei mi tiene sempre acceso, soprattutto quando mi fa incazzare. Essendo una donna molto intelligente, ahimé, è impegnativo e gratificante vincere una battaglia con lei“.

Sarà questo il segreto della loro unione, che dura ormai da più di 10 anni…

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Iscriviti alla newsletter!