Devastata, Lea Michele pensa al funerale di Cory Monteith

Devastata, Lea Michele pensa al funerale di Cory Monteith

Il responso dell’autopsia è arrivato ad inizio di questa settimana: Cory Monteith è morto per una fatale overdose di eroina e alcol, come dichiarato dai medici che hanno eseguito le analisi sul corpo del giovane attore: “Per il momento non ci sono indizi che la morte di Cory Monteith sia stata altro che un tragico incidente“.
I sospetti che la vita di Cory si fosse conclusa proprio a causa di quella dipendenza, dalla quale sembrava e si sperava fosse guarito, sono stati confermati ed ora rimane il dolore e lo sgomento della famiglia, della compagna Lea Michele e dei colleghi che hanno deciso di non rilasciare dichiarazioni e commenti in merito al triste accadimento.

I fan di tutto il mondo stanno, invece, inviando manifestazioni di affetto e cordoglio agli affetti del 31enne canadese ed alla devastata fidanzata Lea che, tramite un suo portavoce, ha fatto sapere di voler essere lasciata sola perché distrutta dal dolore e ha chiesto alla stampa di rispettare il suo silenzio in questo difficile momento. Eppure i suoi ammiratori stanno facendo di tutto per farle arrivare messaggi di solidarietà, come il misterioso mazzo di fiori depositato davanti la villa dell’attrice a Los Angeles, dove si è riparata da occhi indiscreti e da dove starebbe organizzando il funerale del suo compagno. Stando ad alcune fonti del sito TMZ, infatti, la Michele avrebbe impugnato la situazione per poter garantire a Cory degne onoreficenze e si starebbe  sostenendo con la madre del ragazzo.

Lea avrebbe appreso la triste notizia per telefono, racconta una fonte dell’US Weekly: “Quando l’ha saputo è andata fuori di testa, ha iniziato a piangere e urlare, è andata avanti fino alle 3 del mattino. Lea è inconsolabile, si è chiusa nella sua casa, e fa di tutto per tenersi occupata, ha voluto aiutare la famiglia di Cory con il funerale”, mentre sempre secondo TMZ Monteith sarebbe stato cremato durante una cerimonia privata il 16 luglio, subito dopo l’esito dell’autopsia.

La coppia, che avrebbe dovuto sposarsi nel 2014, era, a detta di tutti, molto affiatata e molto unita e sembrava aver superato insieme anche il problema con la droga di Monteith, che aveva deciso spontaneamente di andare in rehab la scorsa primavera. A quanto pare, però, il Finn di Glee aveva risolto solo apparentemente la sua dipendenza.

cory-monteith-dead-lea-michele-reaction_350x350

E ora si attende il funerale di Cory Monteith, mentre tutti gli occhi sono puntati su Lea Michele e sulla sorte di Glee.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Iscriviti alla newsletter!