Monica Leoffredi: processo contro lo stalker Goffredo Imperiali di Francavilla

Monica Leoffredi: processo contro lo stalker Goffredo Imperiali di Francavilla

Sono sempre più i personaggi famosi ad essere vittime di stalking e, dopo avervi parlato della vicenda non ancora conclusasi per la modella Eliana Cartella, questa volta vi raccontiamo la storia della conduttrice tv Monica Leofreddi.

Monica Leoffredi: processo contro lo stalker Goffredo Imperiali di Francavilla

La conduttrice romana vive un incubo ad occhi aperti a causa di Goffredo Imperiali di Francavilla che la perseguita da ormai 4 anni e che ora sta affrontando un processo per stalking. La 49enne è in grande difficoltà, la sua vita non è più la stessa e vive in un clima di costante angoscia, come si può chiaramente evincere dalla sua deposizione per l’ultima udienza del processo: “Da quattro anni la mia vita è come paralizzata. Non auguro a nessuno quello che sto provando. Ho a che fare con una persona la cui esistenza, 24 ore al giorno, è incentrata a seguire tutti gli aspetti della mia, sotto forma di protezione e amore che possono trasformarsi in odio. Io sono anni che non vivo più, sono anni che non sono più nessuno“.

Monica Leoffredi teme anche per la sicurezza e l’incolumità dei figli Riccardo e Beatrice: “Ho dovuto cambiare abitazione per poter proteggere i miei due figli. Ricordo quando sono stata convocata dal giudice minorile che mi chiese perché non facevo vedere mio figlio al presunto padre: in quel momento ho avuto davvero paura perché mi sembrava che la giustizia tutelasse più le follie di uno stalker e ignorasse, invece, le mie ripetute denunce. Mio padre è morto senza che potesse vedere i mie bambini perché non potevo portarglieli: l’imputato stava sempre nei paraggi e ringrazio i carabinieri che mi sono stati molto vicini“.

Monica Leoffredi: processo contro lo stalker Goffredo Imperiali di Francavilla

Goffredo Imperiali di Francavilla, che è un nobile decaduto, ha saputo insinuarsi nelle reti relazionali della conduttrice: “C’è una persona che da anni mi segue, che sa tutto di me, che mi aspettava sotto casa ed era riuscita ad entrare in quella dei miei spacciandosi per il mio commercialista. Quel signore è una persona lucidissima e preparata: ha saputo ottenere i miei dati bancari, ha chiesto informazioni ai negozianti del quartiere e si è fatto prendere sul serio persino dal tribunale dei minori“.

Il processo è ancora in corso, la prossima udienza verrà dibattuta e febbraio e noi ci auguriamo che presto Monica Leoffredi e la sua famiglia possano buttarsi alle spalle questa brutta vicenda.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Iscriviti alla newsletter!